Mutui BEI

I primi 1.215 interventi di edilizia scolastica che le Regioni hanno inserito nella prima annualità della Programmazione Nazionale Triennale 2015-2017 [Allegato al Decreto del MIUR n. 322 del 29/05/15] sono finanziati grazie a 905 milioni di euro dei cosiddetti Mutui BEI (Banca Europea per gli Investimenti) [Decreto Interministeriale del 23/01/15]. Si tratta di mutui agevolati trentennali con oneri di ammortamento a carico dello Stato che potranno essere accesi dalle Regioni autorizzate alla stipula dei mutui. I mutui potranno essere utilizzati per interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica e all’AFAM e coreutica e di immobili adibiti ad alloggi e residenze per studenti universitari, di proprietà di enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre scolastiche nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti. Le regioni autorizzate possono utilizzare la quota di risorse loro assegnate destinate agli enti locali che fanno parte della programmazione per l’anno 2015. Questi ultimi possono avviare le procedure di gara e di appalto per gli interventi nelle scuole del loro territorio [link: Decreto del MIUR del 1/09/2015). La procedura per la spesa di tali finanziamenti coinvolge direttamente diversi livelli istituzionali: il livello nazionale, le Regioni autorizzate dal MIUR alla stipula dei Mutui, e gli enti locali proprietari delle scuole oggetto di intervento. Per questo motivo nel Sistema GIES sono previste funzionalità diverse per i tre livelli istituzionali coinvolti a seconda delle necessità legate alle autorizzazioni necessarie alla procedura e al fine di rendere trasparente il quadro degli interventi realizzati con questo canale di finanziamento. Il Comune, le Regioni hanno un’area di lavoro dedicata sulla piattaforma INDIRE.

MANUALI

F.A.Q.

SEZIONE: ACCESSO

Come si accede alla piattaforma Gestione Procedurale dell’Applicativo MutuiBei?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
Per accedere alla gestione procedurale, è necessario completare la procedura in Anagrafica RUP e Progetti inserendo i dati richiesti e inoltrando il progetto. Una volta inoltrati tutti i dati verranno inviate le credenziali per la Gestione Procedurale e Finanziaria (diverse da quelle utilizzate per accedere in Anagrafica RUP) all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione del RUP.


SEZIONE: EDIFICI/SCUOLE COINVOLTE

Come posso inserire un edificio di nuova costruzione?

RISPOSTA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ
Per inserire un intervento riguardante un edificio di nuova costruzione è necessario accedere alla sezione Interventi del progetto, cliccare su "Inserisci un intervento" e scegliere la voce "Nuova costruzione" dal menù a tendina in Classificazione Intervento. A questo punto le comparirà l'opzione Spuntare qui esclusivamente se non è ancora disponibile l'associazione con un codice meccanografico, spuntare nel quadratino a sinistra, proseguire con la descrizione dell'intervento e salvare.

RISPOSTA PER MUTUI BEI 2° ANNUALITÀ
Per inserire un intervento riguardante un edificio di nuova costruzione è necessario accedere alla sezione Interventi del progetto, cliccare su "Inserisci un intervento" e scegliere la voce "Nuova costruzione" dal menù a tendina in Tipologia dell’Intervento.

Dove è possibile inserire l’importo del cofinanziamento

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
L'importo del cofinanziamento si inserisce nella sezione Descrizione del progetto (Struttura del progetto).


SEZIONE: GESTIONE DEL PROGETTO

Come si accede all'area Gestione Progetto?

RISPOSTA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ
Per poter accedere alla Gestione Progetto è necessario completare l'area Struttura del progetto, compilando le sezioni Edifici/Scuole coinvolte, Interventi del progetto e convalidando il Quadro Economico pre-gara.

RISPOSTA PER MUTUI BEI 2° ANNUALITÀ
Per poter accedere alla Gestione Progetto è necessario completare l'area Struttura del progetto, compilando le sezioni Edifici/Scuole coinvolte, Interventi del progetto, ripartizione dei costi e convalidando il Quadro Economico pre-gara.

Come posso inserire un affidamento diretto superiore a 40.000 Euro?

RISPOSTA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ
Deve essere inserito nella sotto-sezione Bandi di gara come procedura negoziata senza pubblicazione di bando.

RISPOSTA PER MUTUI BEI 2° ANNUALITÀ
Deve essere inserito nella sotto-sezione Bandi di gara e selezionare la procedura di gara con la quale è stato espletato il bando.

Come posso sostituire un file allegato?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
Per cancellare i file e inserirne altri, è sufficiente caricare i file corretti tramite il tasto Scegli File e poi salvare. I file caricati sostituiranno automaticamente i precedenti.

Cos’è la Dichiarazione RUP non obbl. - art. 10 comma 1 lett. d del DPR 207/2010?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
La Dichiarazione RUP non obbl. è contenuta nella determina a contrarre oppure è una dichiarazione autonoma che rende il RUP prima dell'affidamento dell'incarico. Deve essere prevista come ulteriore documento e deve essere allegata solo se nella determina a contrarre non vi sia la relativa dichiarazione. Nello specifico accerta e certifica, sulla base degli atti forniti dal dirigente dell’amministrazione aggiudicatrice preposto alla struttura competente, la ricorrenza delle condizioni di cui all’articolo 90, comma 6, del codice, motiva la scelta del metodo di affidamento degli incarichi di natura tecnica, compresa la valutazione di cui all’articolo 91, comma 5, del codice, coordina e verifica la predisposizione dei bandi di gara, nonché il successivo svolgimento delle relative procedure; verifica l’effettiva possibilità di svolgere all’interno dell’amministrazione le diverse fasi della progettazione senza l’ausilio di consulenze esterne; in relazione alle caratteristiche e alla dimensione dell’intervento, promuove e definisce, sulla base delle indicazioni del dirigente, le modalità di verifica dei vari livelli progettuali, le procedure di eventuale affidamento a soggetti esterni e la stima dei corrispettivi, da inserire nel quadro economico.

Quale procedura di gara, nella fase di espletamento dei bandi, utilizzare quando i lavori sono stati appaltati mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. c) del codice dei contratti pubblici (D.Lgs. 50/2016), trattandosi di contratto sotto soglia comunitaria, a cui non si applica l'art. 63 comma 2 lett. c)? (SOLO PER MUTUI BEI 2° ANNUALITÀ)

La procedura richiesta dal nostro RUP, che è la procedura negoziata previa consultazione (quella fra i 40.000 euro e i 150.000 euro e quella fra i 150.000 euro e la soglia comunitaria), articolo 36 comma 2 lettera b e c del D.Lgs 50/2016, coincide con quella definita nella tabella allegata al manuale utente Rup la Procedura negoziata (Art. 63 comma 2 lettera b del D.Lgs. n.50/2016).

Come è possibile rendicontare le spese di Lavori in economia, previsti in progetto ed esclusi dall’appalto? (SOLO PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ)

I lavori in economia vanno inseriti in Gestione Finanziaria, nella sezione documentazione probatoria inserendo l'atto di affidamento. L'accesso alla Gestione Finanziaria è consentito dopo la convalida da parte della Regione del Quadro Economico Rimodulato.

Dove posso inserire l’affidamento diretto per servizi di ingegneria ed architettura a enti in house? (SOLO PER MUTUI BEI 2° ANNUALITÀ)

Per quanto riguarda l'affidamento in House, se si tratta soltanto di bandi per servizi di ingegneri a ed architettura, è necessario entrare nella sezione bandi per servizi ingegneria ed architettura e li selezionare la voce affidamenti interni, (la terza maschera che si presenta nella pagina aperta). in questa sezione non si richiede il CIG, ma soltanto informazioni relative a chi si affida l'intervento.

Chi convalida il Quadro economico rimodulato?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
Spetta alla Regione effettuare la validazione del Quadro Economico Rimodulato. La Regione una volta visualizzato e analizzato il QER può decidere di convalidarlo o meno, in questo caso motiverà la sua decisione in una nota. L'esito positivo o negativo sarà visibile al RUP accedendo nella sezione del Quadro Economico Rimodulato.


SEZIONE: VARIANTI IN CORSO D’OPERA

Cos’è la Dichiarazione del RUP in merito alle somme a disposizione da allegare alla Variante?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
La Dichiarazione del RUP in merito alle somme a disposizione, è la dichiarazione che il RUP deve produrre in caso di perizia suppletiva per specificare quali voci del QE utilizza per sostenere finanziariamente l’opera.


SEZIONE: GESTIONE FINANZIARIA

Come si accede all'area Gestione Finanziaria?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
Per accedere alla Gestione finanziaria è necessario che il quadro economico rimodulato venga convalidato dalla Regione. Una volta convalidato è possibile accedere con le stesse credenziali utilizzate per Gestione procedurale. In questa sezione va caricata la documentazione finanziaria solo dopo aver inserito i propri dati contabili.

Cosa devo inserire nella sezione Dati Contabili?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
I dati contabili sono utilizzati al fine di consentire la corretta erogazione dei finanziamenti. Si tratta del Conto di Tesoreria Unico della Banca d'Italia. Il sistema visualizza la lista dei dati contabili già presenti in archivio associati all'ente e si può scegliere il conto di interesse per i pagamenti. Se non esiste nessun conto associato oppure fra quelli esistenti nessuno soddisfa le proprie esigenze è necessario inserire i dati richiesti: Conto di tesoreria di tre cifre e Codice Conto Tesoreria di sette caratteri. Tutti gli enti sono obbligati a utilizzare il Conto di Tesoreria Unico della Banca d'Italia tranne la regione del Friuli Venezia Giulia che può scegliere di inserire l'IBAN. Qualora non si fosse a conoscenza delle corrette informazioni da impostare potete contattare il responsabile contabile dell'ente.

Ho inserito i dati contabili ma non riesco ad accedere alla Documentazione Finanziaria, cosa devo fare?

VALIDO SIA PER MUTUI BEI 1° ANNUALITÀ CHE 2° ANNUALITÀ
Per inserire i dati contabili è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • selezionare l'intervento sul quale si vuole operare e successivamente l'icona "Dati contabili";
  • se non è elencato nessun dato contabile occorre inserirlo manualmente, ossia inserire i valori relativi ai campi suddetti (Codice Tesoreria e Codice conto tesoreria);
  • dopo aver digitato queste informazioni, selezionare il bottone Aggiungi Conto di Tesoreria;
  • procedere nella definizione di un’associazione utile per il pagamento in questione, selezionando il conto opportuno;
  • premere il bottone Salva.

Solo dopo aver effettuato correttamente tali passaggi sarà possibile accedere a "Documentazione Finanziaria".


ASSISTENZA